google-site-verification: googlee552bc4c0d65a0b4.html

lunedì 15 dicembre 2014

"Come chi mira in ciel…" di Gaspara Stampa


come chi mira in ciel fisso le stelle
Donato Creti, La cometa



Come chi mira in ciel fisso le stelle,
sempre qualcuna nuova ve ne scorge,
che non più vista pria, fra tanti sorge
chiari lumi del mondo, alme, fiammelle;
mirando fisso l'alte doti e belle
vostre, signor, di qualcuna s'accorge
l'occhio mio nova, che materia porge,
unde di lei si scriva e si favelle.
Ma, sì come non può gli occhi del cielo
tutti, perch'occhio vegga, raccontare
lingua mortal e chiusa in uman velo,
io posso ben i vostri onor mirare,
ma la più parte d'essi ascondo e celo,
perché la lingua a l'opra non è pare.

-- Gaspara Stampa




Il sentimento d'amore è un sentimento poliedrico, racchiude in sé una molteplicità di aspetti.
Il più corposo, la pietra angolare di questo sentimento è indubbiamente l'ammirazione, e non c'è bisogno di compiere grandi gesta perché 

"A chi ama sembra straordinario anche il modo in cui l'altro sorride…"            Rosanna Bazzano




Gaspara Stampa (Padova, 1523 – Venezia, 23 aprile 1554) è stata una poetessa italiana.












Donato Creti (Cremona, 24 febbraio 1671 – Bologna, 29 gennaio 1749) è stato un pittore italiano tra i più grandi del Settecento europeo.

1 commento:

  1. Margherita Barbato15 dicembre 2014 09:49

    Essere innamorati ci pone in uno stato di grazia, ci fa vedere l amato come attraverso occhiali in tre D ma poi passata quella frenesia iniziale, da quel punto in avanti si comincia.
    E se nonostante gli sbalzi d umore i conflitti con l' anima l' amato ti tiene la mano. Bhe quello e amore durante le tempeste si testano i rapporti non certo durante le crociere al chiar di luna. E restare e nn dire ma dimostrare io sono qui nn temere.
    Margherita Barbato
    Mi piace · Rispondi · 15 min

    RispondiElimina

Un tuo commento ci dà ragione di essere… se ci sei, batti un colpo!