google-site-verification: googlee552bc4c0d65a0b4.html

domenica 13 settembre 2015

"Donna Carmè" di Prospera Paturnia, Rosanna Bazzano

so' ccerta ca pure io tengo quaccosa!
Eugène de Blaas, Incontro in piazza


Donna Carmè


Donna Carmè, Teresa nun v’è amica?
Giuvanna, certamente nn’è sincera...,
Nannina? Capa fresca, benedica!
'Ntunetta è na capera ’e che manera...

Rusinella, se sape, è capallerta,
'Mmaculata, lle prore e ttene a n’ato,
Cuncetta, ’o ssaccio, tene ’a vocca aperta,
Lenuccia pare ’a masta d’ ’o mercato.

Dato c' 'a vocca vosta dà a bon piso,

sapite ’a lecca e ’a mecca ’e tutte cose,
me songo misa già 'ncopp' all’ avviso
ca pure ’ncuollo a me se taglia e ccóse...

Mannaccia ’o suricillo e pezza ’nfosa,
so' ccerta ca pur' io tengo quaccosa!

- Prospera Paturnia, (Rosanna Bazzano)


Donna Carmela

Donna Carmela, Teresa non vi è amica?
Giovanna certamente non è sincera...
Nannina, è una superficiale, beata lei!
Antonietta è una pettegola incredibile.

Rosinella, si sa, è attaccabrighe,
Immacolata è lussuriosa e ha l'amante,
Concetta non sa mantenere i segreti,
Elena, si sente la comandante di tutto.

Dato che siete lauta nei giudizi
e conoscete tutto di tutti
mi sono messa già sull'avviso
che anche in me avrete trovato dei difetti.

Mannaggia, e non può essere altrimenti
sono certa che anche di me si dica qualcosa!

- Prospera Paturnia, trad. Rosanna Bazzano



Scrivere questi versi mi ha divertita molto (non senza lavorare, ho usato la struttura del sonetto inglese "abab cdcd efef gg"), pensavo al fatto che siamo tutti colpevoli di qualcosa prima o poi nella vita, solo che ci è più facile notare gli errori degli altri che riconoscersi nei medesimi sbagli... 
Avevo una sorella di mia nonna, zia Concetta, che diceva sempre bene di tutti, non l'ho mai sentita spazientita, o peggio arrabbiata verso alcuno, di ognuno vedeva la bellezza. 
Ecco: bisognerebbe avere la "Sindrome di zia Concetta", ci vorremmo tutti più bene.

"Per quanto diverse possano essere le nostre ferite, abbiamo tutti lo stesso sorriso..." - Rosanna Bazzano


12 commenti:

  1. Brava, Rosanna, bello il tema, belli i versi, simpatici nel contenuto e perfetti nella cadenza degli accenti tonici interni oltre che nelle rime.
    Oramai non mi stupisci più, leggerti è una garanzia. Diego

    RispondiElimina
  2. Giusta la filosofia di zia Concetta,raffinata e financo difficile la resa dialettale....
    Quanto alle rime,ho capito che ne sei Maestra!

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. il tuo commento è quello sopra ? giusto? :)

      Elimina
  4. Ne sono certo: hai qualcosa di... straordinario.
    Complimenti

    RispondiElimina
  5. Entusiasta di questi versi e, e cianc de' risate Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me fa piacere ca te piaceno e ca te fanno ridere.... mica è facile! :) :) :) Un abbraccio Pietro!

      Elimina
  6. Belli i tuoi sonetti.
    Mi emozionano oltre che divertirmi
    Sono argentina di mamma napoletana
    Anche mia nonna non sparlava di nessuno e secasomai lo facevo io mi rimproverava.
    Mi mancano le sue parole napoletane
    Analia da buenos Aires

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi fa molto piacere riportarti un po' di lingua madre... Un abbraccio grande fino a Buenos Aires

      Elimina

Un tuo commento ci dà ragione di essere… se ci sei, batti un colpo!