google-site-verification: googlee552bc4c0d65a0b4.html

domenica 3 febbraio 2013

"Doie righe" di Prospera Paturnia

meglio lassà a sta vocca 'a fatica cchiù ddoce



Ddoie righe 

So’ troppo poche.
pe' parlà 'e 'st'ammore
'e righe 'e 'stu quaderno,
meglio lassà ca 'sti penziere
se perdeno 'int' 'o viento
e troveno 'int' all’aria
'a via d' 'o core tuoio.

So’ troppo poche
'e pparole d' 'a terra
e troppo poche ll’ore,
meglio lassà a 'sta vocca
'a fatica cchiù ddoce,
chella 'e truvà 'int' 'o scuro
'a via d' 'a vocca toia.

- Prospera Paturnia



2 commenti:

  1. Salvatore Fittipaldi3 febbraio 2013 08:17

    Quel che l'uom vede, Amor gli fa invisibile, e l'invisibil fa vedere Amore.
    Ariosto Ludovico

    RispondiElimina

Un tuo commento ci dà ragione di essere… se ci sei, batti un colpo!